LOVE STORY

LOVE STORY


GRAZIE AMORE MIO DI AVER SFIDATO
TUTTO IL MONDO INSIEME A ME
DI AVER CERCATO UN’ALTRA VITA
ACCANTO A ME DI AVER SBAGLIATO E
POI PAGATO ANCHE DI PIU’
INSIEME A ME
GRAZIE PERCHE’ SO CHE QUESTO
AMORE NON POTRA’ FINIRE MAI
ANCHE SE IL MONDO
STA CROLLANDO INTORNO A NOI
NON PIANGERO’
IN QUALCHE MODO RIUSCIRO’
A DIRTI ADDIO
GRAZIE AMORE MIO
DA QUESTA SERA A CASA SOLO TORNERO’
DAL TUO BICCHIERE
COME AL SOLITO BERRO’
SUL TUO CUSCINO LA MIA MANO CORRERA’
E SARAI LA’

ERI LA MIA POESIA

ERI LA MIA POESIA

(Franca Evangelisti – Piero Darini)


Con la calzamaglia in piedi sulle punte resterò
e leggera poi m’inchinerò
breve è il passo di un’addio.
Lieve come un fiore
la mano sul tuo viso scorrerà
e l’ultima canzone tenterà
un sorriso e sarò ancora io.

Una donna che libera va via
lascia dietro se
anche troppe verità
lacrime d’allegria.
Se m’hai creduta tua
con la fantasia
forse ho giocato un pò
eri la mia poesia
eri la mia poesia.

Una sigaretta
non l’hai stretta tra le dita tue
torno quella che ero tempo fa
un pensiero complice a metà.

Una donna che libera va via
lascia dietro se
anche troppe verità
lacrime d’allegria.
Se m’hai creduta tua
con la fantasia
forse ho giocato un pò
eri la mia poesia….

….Che libera va via
lascia dietro se
anche troppe verità
lacrime d’allegria.
Se m’hai creduta tua
con la fantasia
forse ho giocato un pò
eri la mia poesia
eri la mia poesia.


di Patty Pravo 1976

LE TUE MANI SU DI ME

LE TUE MANI SU DI ME

(Antonello Venditti)


Le tue mani su di me
è difficile chiamarti amore
quando basta aprire
la finestra per capire
un’altra verità
le tue mani su di me
è difficile chiamarti amore
quando il mondo sta vivendo
sul tuo corpo innamorato
la sua vanità
una foglia stupida
cade a caso sull’asfalto e se ne va
una fabbrica occupata sulle nuvole
e un fucile che rimpiange Waterloo
un bambino che domanda come è nato
si risponde sorridendo che lo sa
il bicchiere di cristallo sta cadendo
non amarmi, non amarti non ti riuscirà.
Le tue mani su di me
è difficile chiamarmi amore
quando basta aprire
la finestra per capire
un’altra verità
le tue mani su di me
è difficile chiamarti amore
quando il mondo sta vivendo
sul tuo corpo innamorato
la sua vanità
una foglia stupida
cade a caso sull’asfalto e se ne va
una fabbrica occupata sulle nuvole
e un fucile che rimpiange Waterloo
un bambino che domanda come è nato
si risponde sorridendo che lo sa
il bicchiere di cristallo sta cadendo
non amarmi, non amarti non ti riuscirà


di Antonello Venditti * Patty Pravo – 1975 Incontro

TANTO

TANTO

(Alessandro Bencini – Riccardo Del Turco)


Sono io che sto sbagliando hai ragione tu
forse in questa vita si può avere di più
si può avere di più….

Tanto verde, tanto oro
tanto fuoco, tanto adesso
tanto tanto, tanto di tutto.

Sono io che sto sbagliando hai ragione tu
forse in questa vita si può avere di più
ma io ho avuto sempre…

Tanto deserto, tanto rimpianto
tanto lontano, tanto sale
tanto poco, tanto niente.

Sono io che sto sbagliando hai ragione tu
sconosciuto e nudo adesso sei tu
so che mi darai…

Tanto verde, tanto oro
tanto fuoco, tanto adesso
tanto tanto, tanto di tutto.
Tanto deserto, tanto rimpianto
tanto lontano, tanto sale
tanto poco, tanto niente
Tanto di tutto, tanto tanto…


di Patty Pravo. 1976

CERCHI

CERCHI

(Nicoletta Strambelli – Paul Martinez)


Che distrazione giro
e giro intorno a un cerchio
non so che dire
che distrazione
si presenta e spazza a terra
ma cosa fare?
Lui s’annida e tu vuoi andare via
per poi tornare qui.

Giro giro un cerchio
giro giro un cerchio
giro intorno a un cerchio
giro giro un cerchio.

Finita, andare via
per poi tornare qui.

Giro giro un cerchio
giro giro un cerchio
giro intorno a un cerchio
giro intorno a un cerchio.

Lui disse non ti lascio
lui disse resto sempre con te
io non lo credo!!!!

Che distrazione giro
e giro intorno a un cerchio
non so che dire
che distrazione
si presenta e spazza a terra
ma cosa fare?
Finito, andare via
naturalmente poi ritorni qui
e giri, giri, giri…

Giro giro un cerchio
giro giro un cerchio…


di Patty Pravo 1982

DESTINI INCROCIATI 

img_20161216_173145rrrr.png
 ©

Vietata ogni riproduzione del testo senza la citazione del nome dell’autore