Albergo a ore

ALDA MERINI

POESIE

▪▪▪▪▪

Albergo a ore

▪

Ci sono inverni che non cadono e non finiscono mai

come guanciali aperti sopra la menzogna del sonno

inverni miserevoli in cui le foglie
cadono pesantemente a terra

come pietre miliari,
alberghi in cui tutto trema e tutto

si dissolve in un peregrino passaggio verso la notte,

così noi ci siamo inalberati
e nella nostra nudità di esseri

siamo finalmente

fuggiti con la bramosia della vita
per stare soli

mentre la pazza della porta accanto
ancora occhieggia dietro la grata oscura
di quel silenzioso albergo dove le

tendine basse

i preti frettolosi e i borghesi
ansimano sul pavimento scuotendo l’interno,
e la polverosa strada della via
Appia antica.

◾

Alda Merini